Pavimenti Vinilici o in PVC: compendio delle caratteristiche

da | Gen 5, 2021 | Consigli Trasloco | 0 commenti

Ecco un breve, velocissimo compendio sui pavimenti in PVC anche conosciuti come pavimenti vinilici, oppure anche come LVT ovvero Luxury Vinyl Tile (che tradotto significa Piastrelle Viniliche Lussuose).

Queste tre denominazioni sono usate pressoché come sinonimi, anche se i prodotti più economici, che difficilmente si avvicinano alle proprietà tecniche ed estetiche di quelli di più alta gamma, è comprensibilmente più difficile indicarli come LVT.

Attenzione, pvc e linoleum sono due cose diverse, e naturalmente un’altra cosa ancora sono i pavimenti laminati.

Perché il pavimento in PVC riscuote tanto successo?

  • È relativamente economico
  • Ha una buona resa estetica
  • È veloce alla posa
  • È applicabile quasi in ogni ambiente
  • Ha ottime qualità tecniche

Che cos’è il pavimento in PVC?

Normalmente i pavimenti in PCV sono costituiti da una finitura superiore per la protezione UV, uno strato in PVC trasparente di protezione all’usura, uno strato decorativo sempre in PVC e altri strati “di struttura” in PVC più uno strato di rinforzo in fibra di vetro.

Strati del pavimento in pvc

Tipologie di pavimenti in PVC

I pavimenti in PVC si trovano sul mercato in diverse tipologie, in particolare possiamo suddividerli in queste cinque:

Pavimenti PVC adesivo

È composto da lame flessibili dallo spessore molto ridotto, anche meno di 3mm, e si può usare sul pavimento esistente, purché privo di imperfezioni. Queste caratteristiche lo rendono lo strumento ideale per fare rapidi restyilng con una spesa contenuta.

Pavimenti PVC flottante

Si presenta in doghe con spessori, dimensioni e proprietà diverse. È la tipologia più simile al laminato, e si posa esattamente alla stessa maniera.

Pavimenti PVC a rotoli

È la tipologia più economica ed anche la meno usata, per via della resa estetica, molto lontana dalle altre tipologie.

Pavimenti PVC a microventosa

È la tipologia più recente. Si blocca al sottofondo grazie al sistema a micro-ventose, senza utilizzo di collanti, removibile e riposizionabile più volte.

Pavimenti PVC per esterni

Non sono pannelli multistrato come i precedenti, si presentano invece sotto forma di doghe di largo spessore (circa 3cm), a incastro, di solito usate per creare camminamenti drenanti in sostituzione del legno, che richiede maggiori manutenzioni.

Caratteristiche dei pavimenti PVC in dettaglio

Vediamo le caratteristiche dei pavimenti in PVC, questi sono i vantaggi che di solito li fanno scegliere rispetto ad altre soluzioni.

  • Sono adatti un po’ per ogni ambiente, ad esempio vanno bene in ambienti umidi, anche in bagno
  • Sono disponibili sul mercato moltissime varianti, per tipologia, spessore, resistenza, disegno ecc
  • Hanno una grande facilità di posa
  • Gli spessori molto ridotti permettono di rinnovare senza dover rimuovere la copertura esistente e senza appesantire il pavimento. Inoltre non serve modificare le porte (nella peggiore delle ipotesi basteranno modifiche minime).
  • Sono resistenti all’usura. La classe di usura dei prodotti si vede dallo spessore dello strato di pvc superficiale. Da 0,2mm a 0,5mm si parla di pavimenti per l’uso residenziale, da 0,5mm in su parliamo di pavimenti a uso commerciale
  • Sono in materiale antistatico, ovvero permettono la dissipazione della carica elettrostatica degli ambienti, rendendoli meno polverosi e più salubri
  • Sono facili da pulire
  • Hanno una grande capacità fonoisolante, in particolare i pavimenti PVC flottanti
  • Sono antiscivolo

Avvertenze particolari

Fai attenzione a questi dettagli, prima di scegliere un pavimento in PVC:

  • Solo alcuni prodotti sono compatibili con il riscaldamento a pavimento
  • La posa deve avvenire su pavimento planare, senza imperfezioni e, se con fughe, con fughe ridotte
  • In caso di perdite d’acqua sarà opportuno smontare il pavimento e asciugare bene per evitare l’insorgenza di muffe
  • Non vanno bene per ambienti con umidità di risalita

Tieni poi conto che con i prodotti più a basso costo potresti incorrere in queste problematiche:

  • Si sporcano più facilmente
  • Non è detto che siano antistatici
  • Sono più soggetti a termodilatazione

Questo compendio sui pavimenti in PVC finisce qui. Facci sapere se ti è stato utile nella tua scelta, o se conosci qualche altro impiego o avvertenza che ci siamo scordati, con un commento qui sotto!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

icon-sb-traslochiTraslochi

icon-sb-traslochiNoleggio

icon-sb-traslochiAutoscale

icon-sb-traslochiDeposito

icon-sb-traslochiImballaggi

icon-sb-traslochiPreventivo

Share This