Il trasloco è un’operazione che richiede tempo e spesso molte cose a cui pensare.
Per semplificare ed essere sicuri che non ci si è dimenticati nulla, un buon sistema è usare delle liste con le operazioni da fare.

Come per tutte le cose, il miglior consiglio è prendersi il dovuto tempo e usare sempre il buonsenso. È importante pianificare con sufficiente anticipo il trasloco, annotando quanto possibile per prevenire situazioni spiacevoli ed evitare così stress inutili.

Ecco una possibile lista (e qualche consiglio) che potrebbe servire da linea guida per il tuo trasloco.

Prime cose da fare (consigliato: 2 mesi prima del trasloco)

  • Organizzare la lista utilizzando fogli di calcolo di Google Drive. Va bene anche carta, penna e una cartellina per raccogliere i documenti.
  • Realizzare una stima realistica dei costi (considerare priorità, esigenze speciali della nuova casa) e budget a disposizione.
  • Pianificare le date con una ditta di traslochi qualificata, e programmare in agenda.
  • Chiedere un giorno libero dal lavoro o altri impegni per definire le date del trasloco. Spesso traslocare il venerdì è l’ideale per poter sfruttare pienamente del fine settimana.
  • Scegliere la scuola migliore per i propri figli nella nuova località.
  • Prendere misure e fare un piano su come disporre i mobili nella nuova casa.
  • Differenziare le cose in eccesso da smaltire, quelle destinate agli annunci di vendita e da regalare.

Un mese e mezzo prima del trasloco

  • Etichettare i pacchi. Un consiglio è usare etichette di colore differente per distinguere le stanze di destinazione.
  • Creare una lista separata per i tuoi oggetti di valore e più delicati. Consiglio: fotografa e indica in quali scatole essi vengono imballati.
  • Segnare opportunamente le scatole contenenti oggetti fragili.
  • Scattare foto dei collegamenti e assemblaggio degli apparecchi elettronici, come computer, tv e stereo, per così poterli collegare più facilmente nella nuova casa.
  • Idea creativa: usa magliette, calzini, tovaglie e biancheria in genere come imballaggio gratuito.
  • (Se ti trasferisci in un appartamento) Assicurarsi di rispettare le regole del condominio, scegliendo un giorno disponibile per il trasloco. Sfrutta al meglio le risorse a disposizione (scale, ascensori) ed evita disagi agli altri condomini.
  • Riparare piccoli danni nel vecchio appartamento. Se hai sottoscritto a un contratto di affitto, ciò potrebbe compromettere la restituzione della caparra.
  • Impacchettare gli oggetti. Fallo poco alla volta e con dovuto anticipo, non vorresti mai trovarti nella situazione di doverlo fare tutto il giorno prima del trasloco!

Un mese prima del trasloco

  • Iniziare a smaltire i prodotti da freezer e gli oggetti di consumo che non si possono trasportare durante il trasloco.
  • Raggruppare e sistemare tutti i documenti legali e finanziari in un unico luogo.
  • Restituire oggetti presi in prestito, richiedere quelli prestati.
  • Preparare una lista di emergenza con contatti utili di tecnici e servizi vicino alla nuova casa.
  • Organizzare un trasloco sicuro per i tuoi animali domestici. Assicurati della disponibilità di amici, persone di fiducia o istituzioni per la custodia dei tuoi animali durante il trasloco.
  • Individuare con Google Maps le migliori rotte e combinazioni dei trasporti pubblici per recarsi al lavoro.
  • Comunicare ad amici e conoscenti che ti stai trasferendo (condivisione su social)
  • Cambiare il domicilio di residenza

Due settimane prima del trasloco

  • Assicurarsi di cancellare o direzionare gli ordini online in sospeso.
  • Pulizia della tua vecchia abitazione.
  • Scollegare il tuo frigo e freezer la notte prima del trasloco, assicurati di porre un contenitore o qualcosa di assorbente per raccogliere l’acqua scongelata.
  • Drenare i tubi dell’acqua della lavatrice e macchina del ghiaccio.
  • Assicurarsi di non dimenticarsi nulla nascosto negli angoli o sugli scaffali degli armadi.
  • Controllare le previsioni del tempo e prepararsi in caso di pioggia o neve.
  • Pulire la nuova abitazione prima del trasloco, non sempre gli inquilini lasciano l’abitazione pulita.

Giorno del trasloco

  • Impostare una sveglia, essere operativi già la mattina presto.
  • Proteggere pavimenti e tappeti durante il trasloco.
  • Fare la spesa necessaria, assicurati di avere qualcosa da mangiare al tuo arrivo nella nuova abitazione.
  • Se la nuova abitazione non ha tende o tapparelle, assicurati di poter coprire le finestre per avere privacy durante il tuo primo pernottamento nella nuova casa.

Una settimana dopo il trasloco

  • Lasciare un feedback sulla tua esperienza con la ditta di traslochi.
  • Smaltire gli imballaggi, sistemarli in un posto comodo oppure donali a qualcuno che ne ha bisogno.
  • Lavare i tappeti nella tua nuova abitazione.
  • Spazzare il camino, fare le dovute manutenzioni.
  • Assicurarsi che il proprio indirizzo sia ben visibile dalla strada.
  • Cambiare chiavi e installare un nuovo sistema di sicurezza.
  • Esplorare supermercati, librerie, bar, ristoranti e punti di interesse della tua nuova località.

Due settimane dopo il trasloco

  • Stabilire l’obiettivo di spacchettare tutte le tue cose nel giro di due settimane dopo il trasloco.
  • Duplicare le nuove chiavi per familiari e domestici.

Se c’è qualcosa a cui non avevi pensato e questa guida ti è stata utile, o noti qualcosa mancante, lasciaci un commento qui sotto!