Con la bella stagione chi non ama stare all’aperto? Terrazzo e giardino si prendono meritatamente la nostra attenzione e qualche lavoretto per valorizzarli non casca mai a sproposito! Se verniciare i mobili vecchi è una pratica facile che spesso offre buone soddisfazioni, anche i mobili da esterno possono rinascere con un nuovo tocco di colore. E non ci sono solo le verniciature…

Ecco alcune idee per rinnovare gli arredi esterni con nuovi colori.


Tendaggi, gazebo e ombrelloni

Forse i tuoi tendaggi da esterno non sono più come un tempo, oppure il solito colore ti ha stufato?

Non è sempre necessario usare pennello e vernice per accendere di colore i tuoi esterni, quando basterebbe scegliere un nuovo tendaggio con un tessuto di diverso colore per poter rinnovare e dare nuovo lustro all’esterno della tua casa.


Dai nuova vita al legno con l’olio

Quando si tratta di dare nuova vita al legno si può ricorrere all’uso di un olio.

Sul mercato si trovano prodotti specifici che impregnano la superficie e la proteggono, al tempo stesso l’olio nutre il legno e ne conferisce il tipico effetto decorativo oliato.


Impregnare e riverniciare elementi in legno

In alternativa all’olio, impregnare il legno è una soluzione particolarmente adatta per le superfici verticali. Puoi inoltre scegliere un impregnante che contenga una tinta specifica per ottenere così un effetto legno a nudo della tonalità che hai scelto.

Gli impregnanti per legno sono semplici da applicare, ma è necessario preparare il legno in modo che sia privo di polvere, cere o strati di vernice. Per far ciò bisognerà pulire la superficie riportando il legno allo stato grezzo, per mezzo di carta abrasiva o eventualmente qualche agente chimico sverniciante.

Queste operazioni non valgono per il legno Teak, che non ha bisogno di particolari manutenzioni (va carteggiato solo in casi particolari), in quanto produce da sé una resina impermeabile protettiva.


Rinnovare tavolo e sedie in metallo

Spesso gli accessori da esterno in metallo sono i più soggetti a rovinarsi, soprattutto se non vengono messi al riparo d’inverno o coperti dalle piogge.

Se desideri rinnovare il tuo tavolo e le sedie di metallo, non ti preoccupare perché questa non è un’operazione difficile ma che richiede soltanto un po’ di manualità e olio di gomito.

Per prima cosa bisogna smontare il tavolo togliendo eventualmente le viti con un cacciavite e mettendole da parte.

Se si è formata della ruggine sarà necessario trattare l’oggetto per rimuoverla. Se si tratta di poca ruggine superficiale, basterà una smerigliatura a mano con carta vetrata a grana fine, in caso invece di ruggine diffusa o spessa, sarà meglio affidarsi a un artigiano che possa operare una sabbiatura.

Un’operazione drastica sarà necessaria anche in caso di vernice che si stacca, perché corrosa dal sole e dal tempo, o per via della ruggine, o perché l’oggetto è stato verniciato più volte e con vernici diverse. In questi casi, a seconda della complessità dell’oggetto si potrà operare con una pistola a caldo, con uno sverniciatore chimico, o attraverso sabbiatura.

Dopo la preparazione, pulito bene l’oggetto, si potrà finalmente applicare una mano di antiruggine e il nuovo colore, a pennello o a spruzzo. Esistono in commercio anche dei prodotti “tutto in uno”, vernice e antiruggine.


Alcuni consigli botanici per le tue fioriere

Un altro modo per dare colore al tuo esterno è per mezzo di piante e fiori.

Tra le piante sempreverdi consigliamo, specialmente per i balconi, quelle che non hanno una grande perdita di foglie, perché un pensiero va anche ai vicini! Le più facili da coltivare sono il ginepro e il pino mugo, l’acero giapponese e le piante aromatiche da cespuglio come rosmarino e timo.

Per la stessa ragione di “pulizia” sconsigliamo per i balconi le aghiformi e il bambù.

Se cerchi una pianta sempreverde che fiorisca, l’ideale è l’Erica con i suoi fiori lillà in autunno, la Pervica Major con la sua stupenda fioritura estiva blu-violetta, e l’olea fragrans con i suoi fiorellini profumatissimi in primavera e autunno.

Altre piante da balcone sempreverdi facili da coltivare sono la Schefflera, la Pilea, la Ruellia e la Nandina.


Ti è piaciuto questo articolo? Se sì e ti è stato utile, o hai dei suggerimenti per il rinnovo di arredi per esterni, lascia un commento qui sotto e seguici sui canali social!

Share This