Come ben sappiamo l’emergenza per l’epidemia di coronavirus ha causato il blocco di numerose attività. È dunque lecito chiedersi: “Si possono fare i traslochi?”, “Si possono fare in ogni caso o a determinate condizioni?” e “Cosa devo fare se ho necessità di fare il trasloco durante lo stato di emergenza?”.

In questo articolo facciamo chiarezza su tutte queste domande.

AGGIORNAMENTO 4 MAGGIO 2020

La condizione dei urgenza non è più richiesta per traslochi all’interno di una stessa regione.
Se il tuo trasloco è ad esempio dal Friuli Venezia Giulia al Veneto, o viceversa, è necessario documentare il carattere di urgenza come indicato più sotto nel testo.

Qui sotto riportiamo un passaggio di un articolo pubblicato sul sito del Sole24Ore:

Non c’è dubbio insomma che i traslochi si possano fare. Ma questo non significa che si possano fare in ogni circostanza e a ogni condizione…

CORONAVIRUS E TRASLOCO: DOMANDE FREQUENTI

Quali precauzioni deve prendere la ditta di Traslochi per operare durante l’emergenza Coronavirus?

– Distanza di 1 metro tra le persone
– Utilizzo di materiali di protezione come mascherine e guanti in lattice
– Pulizia con alcol di ogni superficie
– Lavaggio e disinfezione delle mani
– Divieto di assembramento
– Limitazione a un solo membro della famiglia ad assistere ai lavori
– Nessuna persona coinvolta nelle operazioni, compreso il cliente, deve avere febbre o sintomi influenzali

Il Trasloco si può fare in ogni caso? Cosa si intende per “urgenza”?

Il trasloco si può eseguire solo nel caso che sia urgente. Cosa significa?

Per situazione di urgenza intendiamo in questo caso un trasloco necessario e inderogabile.
Inoltre l’urgenza deve essere documentata. Ad esempio vi sono i casi in cui le utenze sono state disdette e non trasferirsi potrebbe significare restare senza luce, acqua e gas, oppure i casi in cui il contratto d’affitto dell’abitazione di partenza è in scadenza

Va da sé, perché è naturale buon senso, che non è necessario eseguire il trasloco l’ultimissimo giorno prima che i contratti delle utenze o di locazione vadano in scadenza, e che sia normale che la data del trasloco venga scelta anche in base alla disponibilità della ditta di traslochi.

Cosa devo fare, in pratica?

Prima del trasloco: devi Inviare un email alla prefettura del comune di residenza, allegando un documento con i tuoi dati personali, gli indirizzi, le date e le motivazioni del trasloco
Scarica qui il fac-simile realizzato da Equipe Traslochi

Il giorno del trasloco: devi portare con te (o consegnare al traslocatore) copia di tutta la documentazione attestante disdetta utenze/affitto, preliminare di rogito o altro, per testimoniare la necessità di esecuzione del servizio.

Se ho dubbi, a chi posso chiedere?

Chiedi al tuo traslocatore di fiducia, che ti consiglierà al meglio per questi e ogni altro aspetto del tuo trasloco.

Se il tuo trasloco è da o per Il Veneto Orientale o il Friuli Venezia Giulia,
chiedi a Equipe Traslochi:
Gorizia – tel. 0481 33 285
Pordenone – tel. 0434 593 336

Preventivo Trasloco con Sopralluogo Virtuale

È GRATUITO, RICHIEDI ORA >

Share This