Ogni cambio di stagione prevede piccoli lavori da fare in casa per prepararsi al meglio al passaggio dal caldo al freddo.

Oltre alle pulizie di primavera sul proprio calendario bisogna fissare anche le pulizie autunnali per migliorare l’aspetto estetico e l’abitabilità della casa.

Gli interventi che vedremo qui sono: cambio di stagione e pulizia degli armadi, pulizia delle finestre, controllo dei condizionatori d’aria, cambio dei tessili nel salone e nella camera da letto e tinteggiatura delle pareti.

Lavori autunnali: cambio di stagione e pulizia degli armadi

Il cambio di stagione è un’operazione nostalgica ma doverosa. Prima di indossare i vestiti più pesanti è opportuno lavarli ed asciugarli al sole approfittando delle temperature autunnali ancora miti, poiché potrebbero aver assorbito le sostanze dei prodotti antitarme che rischiano di irritare la pelle.

Cassetti ed armadi durante il cambio di stagione sono vuoti, quindi bisogna approfittarne per rimuovere polvere ed acari ed evitare il rischio di allergia con un bel lavaggio completo. In questa fase è consigliabile anche effettuare il decluttering, una pratica che consente di eliminare i vestiti vecchi o inutilizzati da vendere o regalare per fare ordine in casa e spazio negli armadi.

Pulizia delle finestre

Il clima ancora mite di inizio autunno consente di pulire accuratamente le finestre dentro e fuori che nel corso dell’estate sono state aperte spesso e quindi hanno accumulato polvere, detriti, macchie e aloni.

Anche i termosifoni ed i battiscopa che possono diventare veri ricettacoli di batteri vanno puliti con gli attrezzi giusti come scope elettriche e scovoli.

Controllo dei condizionatori d’aria

condizionatori d’aria in estate sono stati ottimi alleati per combattere il caldo, ma nel periodo autunnale ed invernale devono contrastare il freddo. Per garantire prestazioni elevate bisogna pulire attentamente i filtri ed igienizzare l’interno degli split con i prodotti adeguati antimuffa ed i disinfettanti.

Cambio e lavaggio dei tessili

Nel periodo estivo nelle camere da letto e nei saloni trionfano i colori caldi, ma in autunno si può scegliere colori di tendenza per dare un tono più sobrio all’ambiente. Il verde, il grigio ed il marrone sono i colori più gettonati per lenzuola, copriletto e copridivano nel periodo autunnale da scegliere in base al proprio arredo.

Altro passaggio fondamentale è il lavaggio della teleria domestica comprensiva di tende, runner e coperture di divani, cuscini e poltrone che hanno accumulato polvere ed acari.

Per una buona pulizia antibatterica il lavaggio in lavatrice va effettuato ad almeno 60° C, se il tessuto lo consente, dopodiché bisogna asciugare tutto approfittando del tiepido sole autunnale.

Tinteggiatura delle pareti

Nel periodo freddo il cervello necessita di toni pastello molto tenui e leggeri, preferibilmente beige e grigio che sono tonalità rilassanti e sempre attuali. L’autunno può essere quindi un buon momento per ripensare alla tinteggiatura delle pareti, che è anche un ottimo sistema per cancellare le macchie di muffa e di umidità che si sono formate nel corso del tempo e dare così una ventata di aria fresca a tutti gli ambienti.

Share This